Charles Dickens. In America con Dickens - di Graziella Martina

Vai ai contenuti


        






                   



Errata Corrige
So che sembra strano, ma uno dei motivi per cui ho deciso di tradurre le Note americane di Dickens è stato che la versione disponibile, pubblicata da un’importante casa editrice, era piena di errori. Quindi, andando contro le mie scelte precedenti, che si indirizzavano verso inediti di grandi scrittori, ho eseguito la traduzione. Gli errori che avevo riscontrato andavano da quelli molto banali, quali saturday tradotto con domenica, foreground tradotto con "sullo sfondo", four tradotto con cinque, stagecoach tradotto con ferrovia, battelli al posto di trains, anni al posto di days, mentre un air rifle è diventato una cerbottana. Con un colpo di bacchetta magica i leeches, ovvero le sanguisughe, sono stati fatti diventare rettili, il povero capo indiano Great Turtle, Grande Tartaruga, è diventato ‘Grande Tortora’, mentre il rudder, che è il timone della nave, è stato tradotto con rudere. Inoltre, il significato di molti periodi è stato travisato, quando non addirittura ribaltato. Ho pensato che fosse stato reso un servizio molto misero a un autore così importante come Dickens e ho cercato, nel mio piccolo, di rimediare.

Torna ai contenuti